INCONTRI

  • +
    8 MAGGIO 2022 • XIII CONGRESSO NAZIONALE ISIPSÉ
  • +
    19 MARZO 2022 • STEVEN KUCHUCK – L’EVOLUZIONE DI UNA RIVOLUZIONE
  • +
    29 GENNAIO 2022 • Seminario online con Susanna Federici
  • +
    22 GENNAIO 2022 • IAPSP ONLINE CONFERENCE
  • +
    1 OTTOBRE 2021 • OPEN DAY ISIPSÉ MILANO
  • +
    16 OTTOBRE 2021 • OPEN DAY ISIPSÉ ROMA
  • +
    2021 Fotogallery ISIPSÉ
  • +
    6-7 NOVEMBRE 2021 • CONVEGNO PAROLE TRA POESIA E PSICOANALISI

    INVITO ALLA SOLIDARIETÀ VERSO GLI PSICOTERAPEUTI UCRAINI

    Cari Amici e Colleghi,

    vi scriviamo in un momento particolarmente doloroso. Il mondo, assediato dal Covid per oltre due anni, sta iniziando a risollevarsi – forse – nelle parti del mondo in cui c’è accesso al percorso di vaccinazione. Si è rinnovato recentemente il senso di processo democratico e di speranza negli Stati Uniti, anche se parziale, tenue e forse fugace, e anche se non così presente e stabile in altre regioni dove prevalgono ingiustizie economiche e politiche. Siamo stati in bilico, allora, e adesso forse stiamo a malapena riprendendo fiato collettivamente, mentre guardiamo inorriditi i nostri colleghi ucraini che lottano coraggiosamente contro enormi difficoltà per sopravvivere alla tragica invasione della loro patria.

    Ringraziamo i nostri Soci ucraini e russi che ci hanno contattato nel tentativo di trasmettere il senso della tragedia che gli ucraini stanno affrontando quotidianamente. In risposta alla nostra domanda su come potremmo fare qualcosa per aiutare, ci è stato detto quanto segue. Molti hanno perso o sospeso il lavoro e le risorse economiche sono congelate. Le vie di fuga fuori dal paese sono limitate e insidiose, o del tutto indisponibili per alcuni. Per molti in alcune zone, e per la maggior parte della popolazione è difficile se non impossibile accedere alle risorse necessarie per le spese quotidiane. I terapeuti che in Ucraina intendono non interrompere le terapie con coloro che possono continuare di persona o online, o che sono disponibili per nuovi pazienti che abbiano bisogno di aiuto nel corso della crisi, stanno svolgendo le sedute terapeutiche con un rimborso economico minimo o nullo, nonostante le spese quotidiane stiano invece aumentando molto. Allo stesso tempo i terapeuti si stanno dando da fare per aiutarsi economicamente a vicenda come possono. Tuttavia non è sorprendente che i fondi si esauriscano rapidamente. Ed è qui che noi possiamo esserci.

    Abbiamo implementato il Fondo di Soccorso IARPP per gli Psicoterapeuti Ucraini
    https://iarpp.memberclicks.net/IARPPUkraineSupport con lo scopo di aiutare gli psicoterapeuti in Ucraina per le loro spese di cibo, acqua, alloggio, cure mediche. Il fondo sarà amministrato dalla IARPP in collaborazione con un Socio ucraino che garantirà che il cento per cento dei contributi vadano direttamente agli psicoterapeuti che ne abbiano bisogno. I fondi saranno distribuiti a coloro i cui pazienti non possono pagare le terapie a causa della legge marziale o di altri impedimenti finanziari derivanti dalla guerra, come trasferimenti o lo stato di rifugiati e i relativi disagi. In ogni caso si tratterà di persone prive di altre risorse finanziarie sufficienti a sostenere le spese basilari della vita quotidiana.

    Vi chiediamo, se potete, di contribuire a questo importante fondo e di inviare questo appello ai vostri amici e colleghi, e alle vostre mailing list professionali.

    Potete offrire un contributo anche se non siete soci IARPP
    i contributi sono fiscalmente deducibili (nella misura massima consentita dalla legge) e possono essere versati tramite il seguente link https://iarpp.memberclicks.net/IARPPUkraineSupport

    Un saluto cordiale nella speranza di giorni più luminosi a venire

    Consiglio Direttivo IARPP

    Dear Friends and Colleagues,

    We write to you during a particularly painful moment in time. The world, under siege from Covid for over two years, is just starting to right itself – perhaps – in some parts of the globe where open access to vaccines and boosters exists.  There has been a recent, renewed sense of democratic process and hope in the United States – albeit only partial, tenuous, and possibly only fleeting, and even though not as present and stable in other regions where economic and political injustices prevail.  We’ve been on shaky ground, then, and perhaps now barely able to catch our collective breath as we watch horrified while our Ukrainian colleagues bravely struggle against tremendous odds, to survive the tragic invasion of their homeland.

    We thank our Ukrainian and Russian members who reached out to us in an effort to convey some sense of the tragedy that Ukrainians are facing on a daily basis.  In response to our query of how we might do something to help, we were told the following.  Jobs have been lost or put on hold, and finances are frozen. Escape routes out of the country are limited, treacherous or completely unavailable to some. For many and in some areas most residents, it is difficult if not impossible to access the funds needed for daily expenses. Therapists in Ukraine, intent on not interrupting treatments for those who are able to continue attending in person or online, and, also wanting to make themselves available to new patients reaching out in the midst of crisis, are conducting sessions for little or no financial reimbursement, despite their own mounting bills.  Simultaneously, clinicians are pitching in to help each other with finances when they can.  Not surprisingly, though, accounts are being completely depleted–rapidly.  This is where you and we come in.

    As of today, we have implemented the IARPP Ukrainian Psychotherapist Relief Fund
    https://iarpp.memberclicks.net/IARPPUkraineSupport for the purpose of helping psychotherapists in Ukraine with the basic living expenses of food, water, housing and medical care.  The fund will be administered by IARPP and in conjunction with a Ukrainian member who will see to it that 100 percent of your contributions will be given directly to psychotherapists in need.  Funds will be dispersed to recipients whose patients are unable to pay for treatment as a result of martial law and other financial impediments resulting from the war such as dislocation, refugee status, and related calamities.  In all cases, these will be individuals without other significant-enough financial resources needed to pay for basic living expenses.

    We ask – if you are able, to please contribute to this important fund, and to please post this appeal to your other professional listservs, colleagues, friends and families. Your tax-deductible contributions (to the fullest extent of the law) can be made by going to:https://iarpp.memberclicks.net/IARPPUkraineSupport

    With warm regards and hoping for brighter days ahead,

    IARPP Board of Directors

    Category:
      COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI