Sede di Roma

La programmazione generale delle attività didattiche prevede una distribuzione dell’orario annuale in circa 320 ore di didattica per:

a) Insegnamenti generali
b) Insegnamenti caratterizzanti
c) Insegnamenti teorico-clinici
d) Esercitazioni.

Le ore di tirocinio saranno mediamente 200 all’anno.

L’articolazione del programma didattico segue un indirizzo generale che suddivide il corso in due bienni, connotati da un orientamento prevalentemente teorico nel primo e da una focalizzazione sull’esperienza clinica nel secondo.

Insegnamenti generali: psicologia generale, psicopatologia, diagnostica clinica. I corsi saranno focalizzati sugli orientamenti scientifici e teorici e sui presupposti ermeneutici della psicoanalisi, con particolare attenzione alla teoria dell’attaccamento.

Insegnamenti caratterizzanti: quattro corsi di durata quadriennale, con un numero di 20 ore annuali per ciascun insegnamento, dedicati rispettivamente all’esame comparativo e storico dell’evoluzione del pensiero psicoanalitico e all’esposizione delle concezioni teoriche nelle aree principali della psicoanalisi contemporanea: psicologia del sé da Kohut a Lichtenberg; psicoanalisi relazionale e sue radici in Ferenczi, Fairbairn e Sullivan.

Insegnamenti teorico-clinici: illustrazione dei casi clinici desunti dalla letteratura per identificare i principi essenziali della clinica a partire da esemplificazioni specifiche. Gli insegnamenti relativi agli aspetti clinici più rilevanti delle diverse correnti della psicoanalisi contemporanea saranno affiancati dai Seminari annuali (della durata di 8 ore) di alcuni docenti stranieri.

Criteri di valutazione

La frequenza ai corsi è obbligatoria. Per accedere agli anni successivi l’allievo deve frequentare le lezioni, superare le prove annuali e ottenere il parere favorevole dei docenti. Per sostenere gli esami è necessaria la frequenza dell’80% delle ore annuali previste per ogni materia.

Dopo aver superato tutti gli esami intermedi del quadriennio l’allievo deve presentare un lavoro teorico clinico relativo a due casi seguiti in supervisione per un minimo di 30 ore ciascuno da due dei supervisori ISIPSÉ.